Uncategorized

reminder



Cose che devi ricordare. Cose che devi dire senza dire. Cose che devi saper leggere.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Non fa una grinza

Dagli Usa arrivano ulteriori conferme allo stato di disagio mentale del parrucchino ingiallito.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Cose geniali :)

In una foto si riassume lo stato pietoso della realtà odierna…

1 foto

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

19 e non sentirli.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Ray of light

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

C’era una volta…

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Cortocircuiti cinquestelle

“Ho visto Gentiloni leggere i Ministri del Gov. Renzi, bocciati dal 60% di NO al referendum. Non ha sbagliato elenco, ma Paese #votosubito”

(tweet di DiMaio).

Al primo anno di giurisprudenza, corso di diritto pubblico, ti insegnano che il procedimento che porta alle elezioni politiche inizia con lo scioglimento delle Camere da parte del Presidente della Repubblica e con la convocazione dei comizi elettorali. In tutto dura un pò piùdi due mesi. Non è proprio possibile, costituzionalmente parlando, andare “al voto subito”.

Eppure tutto ciò è previsto dalla Costituzione italiana del 1948. Quella stessa Costituzione tanto strenuamente difesa con il no al referendum.

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Animali fantastici e dove li ho trovati.

film promosso a pieni voti…. Sarà che mi manca Harry Potter e la saga… Sarà che gli effetti sono straordinari… Sarà che la storia è davvero carina… ❤

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

E’ un po’ di tempo che…

…non scrivo una ceppa.

Il motivo è questo: Sono sempre stato abbastanza asociale. Mi piace stare da solo, a volte anche troppo. Anzi, all’inizio, dieci anni e passa, avevo aperto questo blog (su splinder… bei tempi!) e partecipavo attivamente ad un forum dedicato alla mia amatissima Madonna, proprio perché dovevo fare un po’ di terapia. Per tanto tempo ha funzionato alla grande: soprattutto grazie al forum su Madonna (drownedmadonna, bei tempi anche quelli) ho conosciuto tantissime persone straordinarie, accetto qualche eccezione.

Poi è arrivato facebook, che non mi è mai piaciuto, e poi twitter e Instagram, e mettici pure foursquare. WhatsApp e telegram. Ed eccoci all’indigestione da social. All’improvviso mi è presa voglia di buttare tutto: ovviamente non lo farò e non intendo farlo, ma almeno sto imparando a usarli con molta più cautela e con le giuste dosi.

Mi pare poi che sia venuto il tempo di tornare a scrivere un po’.

Voi che ne dite? Posso mollare qualcosa che, tra diario di carta e diario su file word per approdare infine al blog, è iniziato il 25 novembre 1985? 😀

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Dal Vaffaday alle risate amare, passando per la mensa della Casaleggio&Associati

Qualcuno si ricorda come ha cominciato Grillo?

Vi ricordate quella specie di festival della goliardia che era il “vaffaday”? All’epoca – una manciata di anni fa – mi stava pure simpatico e, ammetto, pensavo che mandare aff… qualche vecchia mummia fosse anche positivo.

Poi alla Casaleggio & associati devono aver capito che oltre a mandare affanculo un po’ di gente, si potevano anche pescare qualche milione di baccalà e altrettante persone in buona fede, e fare tanti soldini.

La Casaleggio & associati, per i pochi che ancora non lo sapessero, è la Ditta che sta dietro il sacro movimento e che governa le fila dei tanti burattini e burattinai.

Questi hanno capito che basta buttare una serie di cazzate in un pentolone, creare un movimento di persone che ce l’hanno con il mondo intero, buttare anche loro nel pentolone virtuale e via, ecco tanti bei soldini a forza di click.

Basta dare un’occhiata a qualche pagina facebook, come questa (https://www.facebook.com/ItaliaM5Stelle/), per rendersi conto di quello che è diventato il m5s: un accozzaglia di gente senza arte né parte, che dice e urla tutto e il contrario di tutto, tanto per accontentare la rabbia e il risentimento di tutti e di ciascuno. La parte migliore sono i commenti ai post: gente che manda affanculo – convinta di essere al riparo del sacro movimento, e del santo Grillo – che minaccia, che vorrebbe arrestare tutti senza processi, che vorrebbe abolire partiti politici per decreto, e magari rimettere qualche allegra ghigliottina in piazza, che fa sempre folclore.

Senza considerare la serie di imbarazzanti “prese di posizione” del movimento su questioni di evidente rilevanza internazionale… basta gridare ai complotti e agli illuminati e ecco che accorrono tutti come polli (da spennare)… date un’occhiata qui (https://www.facebook.com/notes/simone-raul-luraghi/elenco-delle-figure-di-merda-dei-grillini-del-movimento-5-stelle/10152082399745592/) e vi farete qualche – amara – risata.

Infine, qualche giorno fa, su twitter ho risposto ad un tweet di un grillino, sul tema delle banche. Secondo questo illuminato signore, le banche andrebbero lasciate tranquillamente fallire. Ho replicato che potrei anche essere d’accordo, ma quale soluzione per i piccoli e medi – ma anche grandi – risparmiatori che non hanno colpe? Perdono tutto e poi magari vanno a mangiare a casa di Grillo o – alla peggio – alla mensa della Casaleggio & Associati?

La sua replica: “le banche sono imprese private. Se una ditta privata fallisce, lo Stato non interviene per salvarle”

Ho di nuovo replicato che le banche non sono imprese private qualsiasi, ci sono da salvaguardare interessi di persone incolpevoli che perderebbero i risparmi di una vita o magari le uniche sostanza per garantirsi un’esistenza dignitosa.

Messi di fronte ai problemi, non potendo semplicemente urlare o usare il solito refrain del troll piddino idiota (mi han dato anche di questo, e per me a questo punto è un onore), cosa fanno i nostri cari innocenti onesti grillini? Spariscono… ovvio!

Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.