Facciamo i conti

Alla fine dell’anno tutti facciamo dei bilanci. Io evito sempre di farli perché odio guardarmi indietro. Anzi, qualche volta vorrei che esistesse una regola che impone il reset della memoria ogni primo gennaio.

Il 2015, personalmente, non è che sia stato così orrido. Personalmente, ripeto. Se allargo lo sguardo fino a comprendere persone più o meno vicine, il bilancio è in rosso.

Comunque, bilancio in rosso o verde, ci sono un paio di cose che vorrei poter ricordare in questo 2015.

Devo ammettere che ci ho pensato un pò su cosa vorrei davvero ricordare.

Il 27 marzo ho vinto una scommessa con me stesso. Non posso e non voglio scrivere di cosa si tratta davvero, perché molti neanche ne capirebbero il senso, ma è stata una soddisfazione e ho avuto quasi la sensazione di chiudere un cerchio.

Lo stesso giorno festeggiavo i due anni senza sigarette.

Ad agosto ho avuto uno dei compleanni più belli che ricordo. Non tutti sanno che detesto festeggiare il compleanno, perché per me il tempo non è mai stato un amico. Ma stavolta, contro la mia volontà (?) ho avuto chi si è preso cura di me 😀

Il concerto di MADONNA, come dimenticarlo? C’è gente che non capisce e non capirà mai il perché la seguo da una vita. Ma a me m’importa un fico secco che la gente capisca o meno. Vai a spiegare a un profano il mio stato d’animo quando lei sale sul palco o quando ascolto una canzone nuova….

Qualche amicizia nuova e qualche amicizia ritrovata.

Il flash di visitare (finalmente) il Museo Egizio di Torino.

Lato sentimentale zero assoluto, non pervenuto, pregasi telefonare più tardi, l’utente non è raggiungibile… ma io ci rido su. Forse me la tiro anche, ma chi se ne frega.

Ho ricominciato a suonare la chitarra come un tempo. L’ho lasciata troppo tempo ferma. Al massimo strimpellavo le solite due tre canzoni, tanto per non perdere la manualità, e invece mi sono detto… ricominciamo, perché quella con la musica è una storia che non finirà mai.

La fotografia. Poter mostrare agli altri le cose (semplici), come un paesaggio o un fiore o un sasso o un  gatto o un serpente, che colpiscono me. Non sempre riesco, ma sto cercando di imparare.

Sicuramente ho dimenticato mille cose, ma in fondo, il primo gennaio è vicino e magari la mia memoria verrà resettata. Così non invecchio, ora lo sapete 😀

Annunci
Categorie: diary | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “Facciamo i conti

  1. che bel pensiero…. ^^!!! tante gioie mio caro, tante gioie!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: