Qualcuno con cui correre

Ci sono libri che, quando si arriva in vista del finale, vorresti non separartene mai. Come se i personaggi, le strade, i suoni, gli odori fossero così reali e così concreti da sentire una stretta al cuore nel momento in cui si deve partire per un altro luogo, lasciando storie e amici indietro.

Questo è esattamente il caso di “Qualcuno con cui correre” di David Grossman. Sono arrivato alle ultime venti pagine sapendo che presto mi sarei dovuto separare da Assaf, Tamar, Shay, Dinka, Teodora, Leah… e tutti gli altri.

La storia si svolge in pochissimi giorni (tre), ma contiene tante digressioni che alla fine si entra nella vita di Tamar e di Assaf per qualche anno e se ne conoscono storie familiari e personali complesse e talvolta misteriose.

Attraverso Assaf e Tamar si scopre una Gerusalemme e un Israele che non ti aspetti, descritto come un luogo “comune” (per quanto possa essere comune un luogo come la Palestina e Israele), popolato di personaggi di tutti i generi: dalla suora ortodossa che non ne voleva sapere di essere suora , all’affarista senza scrupoli che sfrutta il talento per derubare la gente, al trafficante di stupefacenti, al ragazzo col sogno di fare l’astronomo, al pizzaiolo, al poliziotto… Un viaggio tra vicoli, conventi, vecchi ospedali riconvertiti in ostello-prigione per giovani artisti, al ristorante di Leah. Sembra proprio di esserci realmente.

Da parte mia ho scoperto uno scrittore che non conoscevo. E che mi ha davvero colpito, tanto che presto leggerò un altro suo romanzo. Tra l’altro, in genere cerco di leggere i libri nella lingua in cui sono stato scritti (se si tratta di inglese o francese, beninteso), ma questa volta ho ceduto all’edizione italiana e devo dire che non me ne sono affatto pentito. Il libro è scritto magistralmente e tradotto altrettanto bene, con una ricchezza di linguaggio che, talvolta, nella traduzione va persa.

Dieci e lode.

Annunci
Categorie: libri | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: