Follie e inferni.

La giornata della memoria. Per me è anche la storia di un bambino di nove anni che voleva leggere il “diario” di Anna Frank. Si mise a leggerlo. Non riusciva a capire se era tutto vero quel che raccontava. Quando capì che era successo davvero si chiese perché. Poi qualcuno gli raccontò che quel perché si chiamava follia. E seppe che era così. Solo la follia poteva portare un intero inferno sulla terra.
Quel bambino ero io.

Annunci
Categorie: diary | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: